Flavio Tosi: né con Monti, né con Bossi

Flavio Tosi: né con Monti, né con Bossi:

Flavio Tosi: né con Monti, né con Bossi

Il sindaco leghista di Verona lancia la protesta contro la tassa sugli immobili. E anche la resistenza contro il ritorno del Senatur

Flavio Tosi, appena rieletto sindaco di Verona

Flavio Tosi, appena rieletto sindaco di Verona

Vede, la situazione rischia di diventare drammatica. Perché è sicuro, decine di migliaia di italiani non riusciranno a pagare l’ultima rata dell’Imu. E lì rischieremo grosso. Quando i numeri dei disperati sono così alti, nessuno è in grado di scongiurare il pericolo di tensioni sociali. Il rischio di gesti estremi è davvero concreto. E per evitarlo noi sindaci siamo pronti alla guerra contro il governo». Poco prima di venire travolto da un terremoto politico e familiare, Umberto Bossi aveva detto di lui: “Se fa la sua lista a Verona, Tosi si mette automaticamente fuori dalla Lega”. Due mesi dopo, il Senatur ha dovuto lasciare la guida del Carroccio, a cui adesso pensa di ricandidarsi. E il quarantatreenne leghista Flavio Tosi è lì, con le sue liste, a un passo dall’immediata riconferma a sindaco di Verona. Con due crucci in testa, di cui parla in quest’intervista ad “A”. La guerra all’Imu, la tassa sulla casa. E la disperazione che porta a gesti estremi, come i tanti suicidi questi mesi e come il sequestro di 15 persone, giovedì scorso, all’Agenzia delle entrate di Romano di Lombardia, vicino a Bergamo.

Tosi, non è che la drammatizzazione dei sindaci sull’Imu è eccessiva?
«Lo Stato sta saltando addosso alla gente. E sa che cosa succederà quando molte famiglie italiane non riusciranno a pagare l’ultima rata dell’Imu?». 
Che cosa?
«Succederà che questa povera gente verrà da noi sindaci, verrà in comune a chiederci aiuto. E i comuni, che sono alla fame, non potranno darglielo anche perché sono già stati costretti a tagliare i servizi sociali. Ora dobbiamo muoverci in fretta anche perché il rischio che questa storia si trasformi in un dramma è concreto». 
Parla del rischio di tensioni sociali?
«Ripeto: quando il numero dei disperati è così alto non si può escludere nulla. Purtroppo, a Palazzo Chigi non c’è mica un esecutivo di tecnici. Ma un governo di burocrati di un’ottusità assoluta. Che, tra l’altro, hanno sempre avuto dei super-stipendi». 
Lei è pronto ad allearsi anche coi sindaci di centrosinistra per provare a fermare il governo sull’Imu?
«Io sono già sceso in piazza contro i tagli del governo precedente, quelli di Giulio Tremonti, quando anche una parte della Lega Nord mi diceva di non farlo. Si figuri se non sono pronto a una guerra adesso. Il sottoscritto fa il sindaco. Di conseguenza, pensa soltanto al bene delle famiglie veronesi. È questo che mi interessa».
Come pensate di muovervi? Con uno sciopero dei sindaci, magari?
«Valuteremo tutti gli strumenti legittimi per mettere in difficoltà il governo. Per costringerlo quantomeno a togliere l’Imu sulla prima casa».
Lei parla di “governo di burocrati”. Non salverebbe proprio nessuno dei ministri di Monti da questa bocciatura senz’appello?
«Molti di loro non li conosco nemmeno. Ma se proprio dovessi toglierne uno dal mazzo sceglierei Corrado Passera. Almeno lui è stato un manager privato che ha gestito una banca molto meglio di come non abbiano fatto altri banchieri».

E sul fronte Lega? Lei ha appena giudicato “inopportuna” la ricandidatura di Umberto Bossi alla guida del movimento.
«E lo ribadisco. Inopportuna». 
Bossi dice che si potrebbero fare le primarie. Lei sarebbe d’accordo?
«Io sono più favorevole all’ipotesi di un congresso. E poi, mi scusi, chi gestirebbe le primarie? Chi potrebbe garantire la loro regolarità? C’è un altro aspetto, che non va trascurato. Le primarie non farebbero altro che aumentare la tensione che già c’è dentro la Lega».
E se Bossi non facesse un passo indietro? Se il Senatur si candidasse per davvero?
«Io spererei che si candidasse Roberto Maroni. E voterei per Maroni convinto delle sue possibilità». 
Sta dicendo che Bossi potrebbe anche perdere?
«Non penso di essere l’unico (sorride, ndr) a considerare inopportuna una ricandidatura di Bossi. Mi creda, sono tantissimi i militanti che avevano apprezzato il gesto di Umberto di dimettersi e che adesso, invece, giudicano incomprensibile un suo ritorno alla segreteria federale». 
Viste le tensioni interne, sicuro che questa storia non finisca con una scissione?
«La nostra gente vuole una svolta. E questo processo di modernizzazione della Lega, che andrà avanti con i congressi, è irreversibile». 
Non pensa che Maroni sia stato, finora, un po’ troppo prudente? 
«Maroni si sta muovendo in maniera molto intelligente. E, soprattutto, per il bene della Lega». 
Il “Trota” Renzo, intanto, giura che farà il contadino o il muratore.
«Buon lavoro». 
Si sente di suggerirgli una delle due strade?
«Ognuno nella vita deve saper scegliere il lavoro per cui è portato. Contadino o muratore, che lo faccia con passione e tenacia. Io gli faccio i miei auguri». 
L’ondata di antipolitica non sembra arrestarsi. E i politici di professione, adesso, iniziano a temere il Movimento Cinquestelle di Beppe Grillo. Che cosa pensa lei del comico genovese? 
«Alla prova dei fatti, devo ammettere che sulla sua onestà non ho nulla da dire. Da un punto di vista strettamente politico, invece, non so se sarebbe davvero in grado di governare».

fonte: http://www.leiweb.it/a/2012/flavio-tosi-ne-monti-ne-bossi-30670439898.shtml

tags: Flavio Tosi, Umberto Bossi, Roberto Maroni, Lega Nord, Verona, Governo Monti leiweb.it

via http://cuoreimpavido.tumblr.com/post/22900028699 http://images.leiweb.rcsperiodiciobjects.it/a/2012/articoli/img/05/A-20-TOSI-348×261.jpg?v=20120509180211 May 12, 2012 at 03:31PM

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: