La nuova Lega di Maroni non ha ancora espulso il Trota. E Bossi lo difende

La nuova Lega di Maroni non ha ancora espulso il Trota. E Bossi lo difende:

Roberto Maroni lo ha detto chiaro e tondo commentando la debacle della Lega Nord alle ultime elezioni amministrative. «La notizia dell’avviso di garanzia a Bossi e ai suoi figli non ha aiutato, ma ha determinato un ulteriore allontanamento dalla Lega». Ma a parte il Senatùr, padre fondatore, a cui i leghisti stanno cercando di riservare un ruolo nel futuro della Lega 2.0, il vero nodo da sciogliere in via Bellerio è quello legato a Renzo Bossi, indagato per appropriazione indebita. Il Trota ha dato le dimissioni da consigliere regionale lombardo, ma al contrario di Francesco Belsito e Rosi Mauro non è ancora stato espulso dal Carroccio. E qui sta il punto. Il padre continua a difenderlo («Non c’è stata nessuna paghetta») e la madre Manuela Marrone continua a tenere botta, confidando che nel futuro le indagini saranno dimenticate dall’elettorato leghista. Anzi, a Gemonio c’è persino chi vorrebbe di nuovo la Mauro nella squadra e con lei molti esponenti del cerchio magico finiti in disgrazia negli ultimi mesi.

«Con il trota in regione mai piu’ vi avrei votato…ora è ora di ricominciare da zero», ha scritto il militante Alberto Colombo commentando un post di Maroni su Facebook. Come lui sono tanti i leghisti a rumoreggiare contro il Trota. Lo accusano di tutto. Della paghetta, della laurea in Albania, del viaggio in Marocco. Di sicuro le responsabilità delle sconfitte alle ultime comunali non sono tutte sue, ma rimane il simbolo di una stagione da dimenticare in casa del Carroccio. Bossi, a quanto pare, da futuro presidente onorario, ha chiesto a Bobo – che sarà incoronato con tutta probabilità segretario al prossimo congresso federale – di vigilare sulle espulsioni.

È un modo in più per dire che il nome Bossi non dovrà scomparire dal futuro Carroccio. Ma quale credibilità potrà avere la Lega con il Trota nel motore alle prossime elezioni politiche del 2013? Se lo domandano in tanti. «Serve un ricambio» dice l’ex ministro dell’Interno, ma Bossi jr nelle ultime ore ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto di William Wallace in Braveheart di Mel Gibson: la battaglia è ancora lunga.

Alessandro Da Rold – 21 maggio 2012

fonte:  http://www.linkiesta.it/Renzo-Bossi-Maroni-Espulsione

tags: Roberto Maroni; Lega Nord; Lega 2.0; Renzo Bossi; Alessandro Da Rold; Linkiesta

http://www.linkiesta.it/sites/default/files/uploads/articolo/renzo_bossi_e_il_padre.jpg May 21, 2012 at 10:49PM

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: