Archive for 27 Mag 2012|Daily archive page

Insubria 27esimo cantone svizzero?

Insubria 27esimo cantone svizzero?:

Fantapolitica o realtà possibile? In attesa di un’espansione della Confederazione, se n’è parlato domenica 27 maggio a Varese, dove sul tema di un’Insubria totalmente rossocrociata si è chiuso il festival dell’associazione “Terra insubre”.

Duecento i presenti a Palazzo Estense: quasi tutti italiani. E quasi tutti plaudenti di fronte a una prospettiva elvetica. Come dare loro torto: a pochi chilometri di distanza si vive bene con tasse basse, stipendi alti, servizi che funzionano. “Per gli svizzeri – ha detto Roberto Maroni, segretario in pectore della Lega Nord – è una situazione normale. Per noi sono cose straordinarie: l’ennesimo esempio di come i modelli politici centralisti abbiano fallito, mentre quelli federalisti abbiano portato benessere. E’ per questo che dobbiamo allearci nella creazione di una micro-regione insubrica. Ci sono trattati europei che lo consentono. Dobbiamo attivarci”. Già perché finora il primo passo verso una maggiore cooperazione transfrontaliera, con la creazione della Regio insubrica, è stato piuttosto corto. Mentre Maroni si augura una svolta “da associazione volontaristica a soggetto istituzionale”. Facile? Per niente. Lo ha affermato anche Norman Gobbi, consigliere di Stato e direttore del dipartimento delle istituzioni: “Nella Regio vorremmo fare molte cose ma rispetto al Baden, alla Baviera e al Giura francese, che sono partner territoriali con forti deleghe ricevuti dai loro Stati, con la Lombardia la situazione è profondamente diversa. Col Ticino ci sono troppe differenze che creano una barriera per un normale sviluppo socio-economico comune”. Eppure qualcosa si sta muovendo su argomenti più concreti rispetto a quelli che finora ha potuto trattare l’organismo con sede a Balerna: “Prossimamente – ha aggiunto Gobbi – usciranno i risultati di una ricerca sulla possibilità delle banche svizzere di dare supporto e consulenza alle aziende varesine e comasche”. Vale a dire quelle imprese “abbandonate” in mezzo al deserto dalla crisi dagli istituti di credito italiani.

Certo, come si sono augurati Dario Galli e Attilio Fontana, rispettivamente presidente della Provincia e sindaco di Varese, tutto sarebbe più semplice se il territorio acquisisse lo status di regione a statuto speciale. Per ragioni storiche e geografiche questo privilegio fu concesso a Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna. “Qualcuno ne ha abusato – ha detto Galli – per altri questi vantaggi non hanno più molto senso, mentre ora noi avremmo tutte le carte per richiedere un trattamento speciale. A partire dalla vicinanza con una nazione extra Ue”. E invece? E invece si è arrivati al paradosso che “per importare un po’ di Merlot ticinese per festeggiare la chiusura del festival – ha dichiarato Andrea Mascetti, presidente di Terra insubre – ci hanno chiesto più analisi e documenti di quante ne servano per la carne importata dalla Cina”. In vino veritas? Può essere perché è anche per colpa di paradossi del genere che, almeno salvo cambiamenti epocali, un’Insubria svizzera, appare più un sogno irrealizzabile che una concreta prospettiva politica.

27 maggio 2012 – 20:21

fonte: http://www.infoinsubria.com/2012/05/insubria-27esimo-cantone-svizzero/

tags: Insubria terra d’Europa 2012; Terra Insubre; Roberto Maroni; Andrea Mascetti; Dario Galli; Attilio Fontana; Norman Gobbi Vais; infoinsubria

http://www.infoinsubria.com/wp-content/uploads/2012/05/CARTINA-300×281.png May 27, 2012 at 09:48PM

Annunci

Maroni archivia l’Europa per il super cantone

Maroni archivia l’Europa per il super cantone:

Il triumviro del Carroccio: “Mi interessa il progetto di una macroregione alpina, ma potremmo invece pensare a una microregione insubrica, più facile da realizzare, anche perché ci sono gli strumenti legislativi per farlo”

Roberto Maroni (Olycom)

Varese, 27 maggio 2012 – ”Mi interessa parlare di contenuti e prospettive. Le alleanze sono una cosa da Prima Repubblica, neanche da Seconda”. Roberto Maroni liquida così la possibilità di riaprire il dialogo con il Pdl. La domanda arriva a margine di unconvegno sui rapporti ”fra Padania e Svizzera” a Varese. Il triumviro del Carroccio ha dribblato il tema del rapporto con l’ex alleato azzurro. “Se ne discuterà al congresso federale”, ha detto; poi sull’iniziativa dei formattatori del Pdl a Pavia: ”A me – sta bene che tutti facciano quello che devono fare nel proprio partito: noi abbiamo un compito importante nella Lega che è quello di ripartire, di rilanciare l’azione politica e lo faremo nei congressi”.

Roberto Maroni (Olycom)

Nel corso dell’incontro pubblico promosso dall’associazione Terra Insubre (di area leghista e in passato contestata da Umberto Bossi) Maroni ha ribadito che il Carroccio è “l’anticorpo” nei confronti del centralismo italiano ed europeo. L’ex ministro dell’Interno ha citato la questione dei rapporti con l’Europa, ”che deve diventare delle regioni”. Maroni ha elogiato il federalismo svizzero, con il quale allacciare rapporti di collaborazione. Il progetto sarebbe quello di una regione transfrontaliera. ”Mi interessa il progetto di una macroregione alpina – ha detto – ma potremmo invece pensare a una microregione insubrica, più facile da realizzare, anche perché ci sono gli strumenti legislativi per farlo”.

Attualmente un’associazione, la Regio Insubrica, raccoglie rappresentanti delle province di Varese, Lecco, Como, Verbania e Novara, oltre che del Canton Ticino. ”Magari un giorno, con un Cantone Insubria, la Svizzera avrà 27 cantoni”, ha scherzato Maroni, secondo il quale la nuova Europa nascerà proprio da aggregazioni come quella da lui suggerita, anche perché si è detto convinto che ”l’euro finirà probabilmente in archivio”.

fonte: http://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/2012/05/27/719482-Maroni-Canton-Ticino-Annesione-Maxi-Regione.shtml

tags: Roberto Maroni; Lega Nord; Terra Insubre; Insubria Terra d’Europa 2012; il giorno

http://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/2012/05/27/719482/images/1104072-manifest.JPG May 27, 2012 at 08:50PM